ENOGASTRONOMIA IN LA VAL D'AYAS

La buona tavola è da molti considerata uno degli aspetti più appaganti della vita. In vacanza questo elemento assume delle valenze molteplici: i ritmi sono meno incalzanti e si ha il tempo di godere, magari in compagnia di amici, di sapori che riportano all'infanzia e raccontano la storia, più o meno lontana, del territorio in cui sono nati.

A fianco dei numerosi prodotti appartenenti alla tradizione regionale ed ampiamente affermati, come la fontina o il génépy, la mocetta o il caffè alla valdostana, ed alle specialità che fanno parte della cultura gastronomica montanara, per esempio la polenta e le preparazioni a base di funghi, il territorio della Val d'Ayas propone ai propri visitatori delle specialità assolutamente peculiari.

castagne
castagne
miele
miele
lardo
lardo
mocetta
mocetta
 

Una delle più rinomate ed apprezzate è sicuramente il lardo d'Arnad, prodotto appunto esclusivamente nella località da cui prende il nome e coperto dal marchio D.O.P. (Denominazione d'Origine Protetta). Messo a stagionare con sale ed erbe aromatiche di montagna per almeno tre mesi nei doils , tradizionali recipienti di legno, esso acquista un gusto che lo rende unico. Mangiato al naturale è una gioia per il palato, ma assume un sapore inconsueto e particolarmente gradito se assaporato su di una fetta di pane di segale coperta da un sottilissimo strato di miele oppure accompagnato da castagne bollite.

E' forse proprio la produzione del lardo il motivo per cui ad Arnad, non in modo esclusivo ma sicuramente in numero superiore che in altri luoghi, si possono trovare molti locali che propongono la “merenda valdostana”, un susseguirsi di gustosissime portate principalmente a base di formaggi e salumi tipici, talvolta con la possibilità di essere accompagnati da un piatto caldo della tradizione locale. Questi “spuntini”, tanto sostanziosi da poter essere considerati dei pasti completi, sono un vero concentrato dei sapori di questa terra e della cultura che li ha creati.

Queste degustazioni richiedono l'accompagnamento di vini che abbiano lo stesso carattere, originati dallo stesso amore per la terra e dalla stessa costanza: tra i tanti prodotti sulle montagne della Valle d'Aosta, l'Arnad-Montjovet ha origine sul territorio di fondovalle fino a raggiungere il comune di Challand-St-Victor risalendo la Val d'Ayas. Il suo odore intenso ed il sapore armonico con un fondo amarognolo riflettono un patrimonio di conoscenze e saggezza tramandate di generazione in generazione.

In tutti i ristoranti si possono gustare la famosa seuppa , cotta a lungo nel brodo di carne, la selvaggina in civet, fatta macerare e poi cotta nel vino, o la carbonada , dadini di carne irrorati anch'essi con del buon vino, preparazioni accompagnate spesso da una fumante polenta.

Ogni località ha poi le proprie specialità, talvolta così radicate nelle consuetudini del posto da sfuggire all'omologazione turistica e da risultare pertanto difficili da trovare nei locali pubblici: la zuppa d'orzo a St-Jacques, la piata ad Issogne, la zuppa di castagne ad Arnad o la rothià ad Ayas sono solo alcuni esempi di quei sapori d'antan che qualche turista particolarmente appassionato e fedele alla nostra terra potrà ancora assaporare.