LA CONCA DI PALASINA: ESCURSIONE AL RIFUGIO ARP E AI LAGHI DI PALASINA – ASCENSIONE DEL CORNO BUSSOLA (3023 M)

Rifugio Arp
Difficoltà
: T (facile)
Tempo di salita: 1h 30
Quota di arrivo: 2424 m

Laghi di Palasina
Difficoltà
: T (facile)
Tempo di salita: 2h 30
Quota di arrivo: 2500 m

Ascensione al Corno Bussola da Estoul
Difficoltà: EE (difficile)
Tempo di salita: 3h 30 – Totale 6h
Quota di arrivo: 3023 m
Dislivello: 1200 m

Laghi Palasina
Laghi Palasina
Laghi Palasina
Laghi Palasina
Laghi Palasina
Laghi Palasina
Discesa dal Corno Bussola
Discesa dal Corno Bussola
 

La giornata dedicata alla conca di Palasina, raggiungibile dalla frazione di Estoul del comune di Brusson, si adatta ai desideri di qualsiasi tipo di escursionista.

Per coloro che vogliono semplicemente godere di una rilassante giornata in mezzo alle montagne, magari abbinandovi un buon pranzo tipico locale, consigliamo la salita al rifugio Arp (2424 m). Il rifugio si raggiunge in un’ora e mezza di passeggiata lungo una comoda strada sterrata.

Chi avesse ancora voglia di camminare, magari dopo un buon piatto di polenta concia, può proseguire dal rifugio per sentiero fino ai laghi di Palasina. Questi sono un gruppo di 5 specchi d'acqua: il Lago Battaglia con l’attiguo Lago Verde, a seguire più in alto e in successione il Lago Pocia, il Lago Lungo e il Lac du Couloir. I laghi si raggiungono con due ore e mezza di cammino per il più distante dal parcheggio di Estoul. Gli itinerari fin qui descritti sono adatti anche a famiglie con bambini e la salita al rifugio Arp può essere intrapresa anche in mountain bike.

Infine, chi avesse voglia di cimentarsi con imprese più impegnative, può dedicarsi alla salita del Corno Bussola, montagna della conca che supera i 3000 m. L’itinerario prosegue dal Lago Lungo e prevede il superamento di un tratto attrezzato con scalini e maniglie in ferro, per poi percorre il crestone di sfasciumi su ripida traccia a tornanti fino croce di vetta. Dal parcheggio di Estoul calcolare 3h30 di salita.

Un’altra attività che si può intraprendere nella conca di Palasina è l’arrampicata sportiva: duecento metri circa a monte del rifugio si trovano le prime vie della palestra di roccia pensata e realizzata per gli amanti dell'arrampicata sportiva dalla guida alpina Ezio Marlier. La falesia comprende sia un settore adatto ai bimbi ed ai principianti che due settori con difficoltà crescenti, che soddisferanno anche agli scalatori più esperti.